natalia
Il 6 Settembre 2011 presso l’osservatorio di Loiano i migliori classificati nell’ambito delle gare italiane delle Olimpiadi di Astronomia hanno potuto assistere alla rivelazione di eventi di fondo ambientale con un rivelatore a semiconduttore, acquisendo le nozioni teoriche e sperimentali relative alla calibrazione di rivelatori per raggi X duri ed elettronica di lettura associata.

Gli studenti, insieme a Natalia Auricchio e Milena Schiavone dello IASF-Bologna, hanno partecipato alla messsa in funzione del set up sperimentale costuito dall’alimentatore, dal rivelatore, dall’eletronica analogica per la lettura del segnale, dal convertitore analogico/digitale e dal software di acquisizione.

Con un oscilloscopio hanno osservato gli eventi di fondo ambientale acquisiti da alcuni pixel del rivelatore a semicoduttore e proiettato su uno schermo lo spettro di fondo registrato grazie ad un analizzatore multicanale portatile, seguendone cosi’ l’evoluzione temporale.