Disturbi nella radiazione cosmica di fondo?

La mappa della anisotropie della radiazione cosmica di fondo ottenuta dai dati di Planck (ESA)Menzione d’onore della Gravity Research Foundation per uno studio sulla fase iniziale dell’inflazione cosmica firmato da Alessandro Gruppuso, dell’INAF IASF di Bologna, e da Augusto Sagnotti, della Scuola Normale Superiore di Pisa

Leggi tutto »

Il vagito del magnetar è un lunghissimo lampo gamma

Visione artistica di un magnetar. Crediti: NASA/Swift/Aurore Simonnet, Sonoma State Univ.Un team internazionale di scienziati tra cui ricercatori italiani e dell’INAF, presenta per la prima volta, in un articolo sulla rivista Nature, il legame tra un lampo di raggi gamma durata assai a lungo e l’esplosione di una supernova luminosissima. Dall’eccezionale evento si sarebbe prodotta una stella di neutroni ‘super magnetica’ e in rapidissima rotazione

Leggi tutto »

Assegno di ricerca sui rivelatori X e gamma

assegno-di-ricerca

(Italiano) Assegno di ricerca sul tema “Progettazione, integrazione e test di rivelatori X e gamma ad alte prestazioni” nell’ambito del progetto TECNO-INAF 2014 “A space qualified very broad-band (1 keV – 10 MeV) monolithic detection system for Gamma-Ray Bursts and high-energy transients”

Leggi tutto »

Avviso di sorteggio pubblico

assegno-di-ricerca

Avviso di sorteggio pubblico per la selezione degli operatori economici da invitare alla procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando di gara, ai sensi del combinato disposto degli artt. 122, comma 7, e 57, comma 6, del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., per l’affidamento della progettazione esecutiva e dei lavori di adeguamento di un laboratorio esistente presso INAF/IASF Bologna per la realizzazione della sala di integrazione dello strumento E-ELT/MAORY.

Leggi tutto »

Lampi gamma non solo dai blazar

Rappresentazione artistica della radio galassia PKS 0521-36 basata sulle riprese effettuate dall'Hubble Space Telescope. Crediti: Dana Berry (STScI)«La varietà di AGN che possono avere getti relativistici potenti non si limiti ai classici blazar», dice Filippo D’Ammando dell’Università di Bologna, che ha guidato una ricerca quasi tutta italiana su un nucleo galattico attivo (AGN) un po’ particolare, PKS 0521-36, da cui si sono sprigionati lampi gamma pur non sembrando abbastanza “allineato” per farlo

Leggi tutto »