INTRODUZIONE | ELENCO PACCHETTI PRESENTI SUL CLUSTER | ISTRUZIONI PER L’USO

SWscientifico
IASF-Bologna e’ attivamente coinvolto in numerosi progetti astrofisici che operano in diverse bande dello spettro elettromagnetico e permettono di studiare l’Universo dalle microonde ai raggi gamma.
La riduzione dei dati grezzi acquisiti da un satellite nello spazio (o da un telescopio a Terra) e la successiva analisi richiedono l’utilizzo di appropriati software scientifici e relative librerie che l’utente dovrebbe avere installato sul proprio computer di lavoro.
Tuttavia, gli utenti che volessero analizzare dati provenienti da diversi satelliti senza dover installare ogni volta il software appropriato, possono farlo attraverso il cluster di Istituto, a cui possono accedere semplicemente facendo il login sui server front-end tonno o bitonno con il proprio username e password.
Sul cluster sono installati librerie e software scientifici pubblici (lista completa dei pacchetti installati).

Oltre ai compilatori come GCC, librerie MPI , di calcolo scientifico o di accesso ai dati scientifici (Cfitsio e HEALPIX) sul cluster sono installati i software scientifici per la riduzione dei dati relativi a diverse missioni spaziali. In particolare:

* SAS (Scientific Analysis System) e’ il pacchetto di riduzione per i dati raccolti dal satellite XMM-Newton nella banda X 2-10 keV;
* un altro satellite che lavora nella stessa banda e’ Chandra il cui pacchetto di riduzione dati e’ CIAO (Chandra Interactive Analysis of Observations);
* il pacchetto HEAsoft fornisce invece una serie di tools per l’analisi dati, in particolare gli ftools necessari, tra l’altro, per la riduzione dati dei satelliti Suzaku e Swift.

Altri software scientifici installati sono:

* OSA (Integral Off-Line Scientific Analysis) per il satellite soft-gamma INTEGRAL;
* Fermi Science Tools per l’analisi dati del satellite gamma Fermi.

Sempre nel pacchetto HEAsoft l’utente trovera’ il software XSPEC con cui potra’ proseguire con l’analisi spettrale dei dati appena ridotti. In alternativa a XSPEC sono disponibili: SHERPA all’interno del pacchetto CIAO e SPEX, che potrebbe essere molto utile per chi lavora con dati X ad alta risoluzione.
Inoltre, e’ stata recentemente installata una versione di IRAF (Image Reduction and Analysis Facility) e PyIRAF per l’analisi dei dati ottici e infrarossi.
Ogni pacchetto scientifico di riduzione dati e’ corredato dai relativi file di calibrazione che vengono aggiornati periodicamente.
Infine, tra gli altri pacchetti di cui potra’ usufruire l’utente ci sono: i) software di visualizzazione dati come ds9, gnuplot, smongo, etc., e ii) software per il calcolo e le simulazioni scientifiche come IDL, MATHEMATICA e Geant4.

Sul cluster d’Istituto possono esser presenti anche codici di calcolo e dati ‘proprietari’ delle missioni spaziali, come ad esempio viene fatto per le missioni Planck e Agile, garantendo la riservatezza dei dati e dei software.

Per segnalazioni riguardanti problemi con i pacchetti disponibili, software da aggiornare o da installare si prega di contattare torresi@iasfbo.inaf.it o derosa@iasfbo.inaf.it.