Come predisposto in termini di legge, il datore di lavoro ha l’obbligo di formare, informare ed addestrare i propri lavoratori all’attività lavorativa svolta nella propria azienda ai sensi del D. Lgs. n. 81 del 09/04/2008 art. 18 comma 1.
I lavoratori devono invece aderire a tale iniziativa e adempiere all’obbligo di formazione previsto dal D. Lgs. n. 81 del 09/04/2008 (artt. 37 e 46).

“Durante il corso di Primo Soccorso, terminato lo scorso mercoledì 16 Gennaio, sono stati approfonditi argomenti quali gli interventi da eseguire in caso di emergenza, i rischi specifichi dell’ambiente lavorativo, i traumi e le patologie specifiche e infine le tecniche pratiche di intervento” spiegano le incaricate IASF Bo al salvataggio e primo soccorso .

Numerosa è stata la partecipazione degli scienziati IASF Bo che, per ben due giorni, hanno accantonato temporaneamente le stelle promuovendo in modo attivo una cultura in cui salute e sicurezza sono integrati nelle attività di ciascuno.
“Partecipare agli interventi di salute e sicurezza sul lavoro ci aiuta a impedire che si verifichino infortuni e, in secondo luogo, conoscendo i rischi presenti sul lavoro, ci dovrebbe aiutare a gestirli” spiega Vito Sguera, ricercatore IASF Bologna dimostratosi particolarmente abile nelle manovre di Heimlich, respirazione artificiale, pervietà delle vie aere e posizionamento antishock.